Congresso Geografico Italiano

L’AGAT ha coordinato la sessione S-36 “NEOGEOGRAFIA” al Congresso Geografico Italiano 2017.

In una realtà scientifica sempre più interconnessa all’evoluzione della tecnologia come elemento dominante e caratterizzante, le pratiche neogeografiche rappresentano una forma nuova di elaborazione del dato geografico e soprattutto di produzione cartografica.

La neogeografia è un fenomeno sociale di produzione di informazioni geografiche e mappe virtuali liberamente condivise sul web che semplifica le complesse tecniche cartografiche dei più tradizionali sistemi informativi geografici.

Principio fondamentale è l’approccio partecipativo che garantisce una continua circolazione di geodati utilizzabili senza alcun vincolo dalla collettività neogeografica.

All’interno della sessione sono stati discussi contributi che hanno previsto l’utilizzo di nuove tecniche cartografiche di rappresentazione dello spazio e degli elementi che lo caratterizzano, dirette verso l’intuitivo, l’espressivo, l’artistico e il personale

Hanno ottenuto particolare risalto quelle proposte caratterizzate da casi di studio focalizzati sui principali aspetti della geografia volontaria e sulla creazione di contenuti geografici generati dalle comunità.

La conseguenza è stata lo sviluppo di un’attività sperimentale nella quale sono state impiegate metodologie alternative, pratiche non convenzionali alla cartografia tradizionale, tecniche neogeografiche e strumenti free e/o open source che garantiranno professionalità e libera condivisione dei risultati ottenuti.

La sessione è stata suddivisa in quattro sezioni che hanno caratterizzato la giornata di lavoro. Al seguente link gli atti della sessione:

https://www.ageiweb.it/wp-content/uploads/2019/02/S31_p.pdf

https://www.youtube.com/watch?v=cucZKxTiPQQ

 

Annunci